Crea sito
Category Archives: L’onore e il rispetto stagione 3
L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 6

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 6

Tonio continua a trattare in modo freddo Angelica, provando gusto nel farla soffrire; intanto si guadagna la collaborazione del procuratore Trapanese, che lo spinge a imporsi come nuovo padrino. Intanto la Tripolina e i suoi figli si insediano in casa di Don Tano, dove la donna costringe la signora Rosalia a farle da serva e segrega i due figli dei Mancuso. Paride però si ribella alla madre, riuscendo a placare momentaneamente le umiliazioni che la Tripolina riserva ai Mancuso.Carmela prosegue la sua vendetta contro Tonio e così convince Tom a mandare qualcuno in Sicilia per farlo uccidere, dopodiché parte per l’Arizona. Il sicario prescelto da Tom è l’insospettabile Jennifer (Reda Rebel), la donna di Billy Ferlito, anche lui inviato in Italia per concludere l’affare della droga.A villa De Nisi Angelica trova una lettera inviata a Tonio da Ricky in cui parla di Antonia; quando Fortebracci se ne accorge, decide di cambiare atteggiamento nei confronti di sua moglie per tenerla buona e Angelica cade nell’inganno. Quindi, dopo aver saputo che Billy Ferlito e il trafficante turco Azouz sono arrivati in Sicilia, Tonio invita a cena U’ burattinaio, Billy e Jennifer. Durante la cena U’ burattinaio convince Tonio a firmare un documento in cui afferma che nell’eventualità della sua morte la Liguorum passerebbe ai Ferlito.Il giorno dopo Jennifer cerca di uccidere Tonio portandosi un revolver nella borsetta, ma non riece a portare a termine il piano per via del picciotto che Billy le ha messo alle costole al fine di sorvegliarla. Subito dopo Tonio tende un agguato agli uomini che trasportano il carico di droga e riesce ad entrarne in possesso grazie all’aiuto di Ettore; quindi convince Azouz a tagliare fuori dall’affare Tom Di Maggio offrendogli una somma di gran lunga superiore a quella del boss americano e poi rapisce Billy chiudendolo nel bagagliaio della sua auto. La mattina dopo Tonio si reca da Saro Ferlito, che gli dice che aveva fatto uccidere Santi per non andare in galera per il carico di droga, ed allora Tonio spara alla testa di Billy, uccidendolo davanti ai suoi occhi. Poi uccide a raffica di mitragliatrice anche Saro per vendicare l’assassinio di Santi e di suo figlio.

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 5

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 5

Dopo la morte del barone, U’ burattinaio fa capire a Tonio che se non troverà al più presto una soluzione dovrà sbarazzarsi di lui, ma Fortebracci gli promette che otterrà le quote della Liguorum. Intanto a New York Carmela riceve una proposta di matrimonio da Lee, ma la rifiuta dicendo al ragazzo di essere innamorata di un uomo più grande. Subito dopo la donna si reca da Tom e lo seduce fino ad avere un rapporto sessuale.La Tripolina è decisa ad impedire le imminenti nozze fra Santina Mancuso e Ciccio Patrono e per intimidire la sposa le manda a casa, come regalo di matrimonio, una scatola contenente una colomba bianca morta e trafitta al cuore con un grosso spillone. Così facendo riesce a convincere Don Tano ad avvalersi di uno dei suoi figli come scorta per il giorno delle nozze, poiché Mancuso pensa ancora che dietro tutto questo ci sia Tonio.Renè nota che all’interno dei fascicoli della procura mancano molti documenti e si reca nell’appartamento di Francesca per cercarli. Lì, oltre a scoprire che l’ex moglie conservava la fede nuziale, trova gli appunti delle ricerche che stava conducendo Francesca corredati dalle foto del cadavere di Venere De Nicola e da quelle delle teste mozzate dei figli dei capocosca. Dopo aver stabilito che la telefonata che aveva ricevuto Francesca quella mattina proveniva da casa della Tripolina, Renè capisce che deve trovare il fascicolo sulla morte di Venere, che è stato trafugato dal procuratore Trapanese; pertanto fa in modo che due suoi collaboratori scippino la borsa a Trapanese ed entra quindi in possesso del dossier.La Tripolina scopre che Tonio ha trafugato da casa sua la sirenetta di vetro che Giasone aveva rubato dalla macchina di Melina prima di farla saltare in aria. Quando si presenta nella sua camera d’albergo, Tonio le punta contro una pistola e le chiede se è vero che i suoi figli hanno ucciso Melina e Salvatore. La Tripolina però, giocando d’astuzia, gli mente dicendo che la sirenetta è stata regalata a Venere da Ciccio Patrono e Tonio le crede, ordinandole di non far uccidere Patrono dai suoi figli perché ci vuole pensare lui.

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 4

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 4

Tonio entra armato in casa della Tripolina e le chiede il motivo per il quale stia uccidendo i figli dei capimafia, tuttavia Erminia lo tramortisce alle spalle e lo lega con l’aiuto della Tripolina. Quando Tonio si risveglia, tenta invano di liberarsi e quindi rivela alla Tripolina che anche lui vuole sbarazzarsi dei padrini perché hanno ucciso tutta la sua famiglia; la donna allora gli racconta la vicenda di sua figlia e Tonio la convince a stringere un’alleanza: insieme uccideranno gli assassini di Venere e poi uno dei figli della Tripolina sposerà la figlia di Don Tano, Santina Mancuso (Federica De Cola), in modo da ereditare tutti i beni e il potere della cupola.Subito dopo i figli della Tripolina lanciano la testa di Vito Veneziani in casa di Don Tano e lì i tre capimafia rimasti (Mancuso, Patrono e Veneziani) stabiliscono che sia Tonio che la dottoressa De Santis devono morire. Per sbarazzarsi del giudice, Mancuso contatta la Tripolina dandole ordine di far muovere i suoi figli.Intanto Antonia riesce a eludere la sorveglianza delle suore e fugge dal collegio prendendo la corriera. Arrivata a destinazione ed essendo sprovvista di biglietto, viene rincorsa dall’autista, ma le sue grida attirano l’attenzione di una pattuglia di poliziotti che la fermano. Quando la bambina rivela di essere figlia di Tonio Fortebracci, i poliziotti la conducono in procura dalla De Santis.A casa De Nisi, il barone proibisce a Fabiola di avere contatti con Tonio fino a quando non saprà di più su di lui. La ragazza però attende che Tonio esca da villa De Nisi, lo avvicina e lo bacia, venendo respinta dall’uomo per la sua giovane età. Angelica, che stava sorvegliando la cugina per conto dello zio, presa dalla gelosia rivela al barone che Tonio è un mafioso. Il barone quindi decide di chiudere i rapporti con Fortebracci.La De Santis si reca ad un appuntamento con Tonio e nel frattempo Ricky entra in casa sua e porta via Antonia per conto di Tonio.

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 3

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 3

Saro Ferlito parla a Tonio dell’omicidio di Fortunato Di Venanzio, convinto che sia lui il colpevole, ma Tonio gli dice che non c’entra niente. I due sospettano che ci sia qualcuno che vuole emergere all’interno della cosca. Tonio si presenta in chiesa durante il funerale di Fortunato, svelando così a tutti di non essere morto e giura a Carmela di non essere lui il responsabile della morte di suo fratello; la ragazza però non gli crede e lo ripudia meditando vendetta.La dottoressa De Santis viene richiamata a Torino dal suo superiore Donelli che vorrebbe toglerle l’inchiesta avendo intuito che è troppo coinvolta nella storia di Tonio. La donna gli promette che farà testimoniare Fortebracci e Donelli le dice che in caso contrario lo incriminerà, avendo nelle sue mani l’arma che Tonio utilizzò in uno dei suoi tanti delitti. La De Santis però, avendo scoperto la combinazione della cassaforte in cui Donelli conserva la pistola, decide di rubarla per amore di Tonio. Donelli la rimanda comunque in Sicilia, ma le assegna un accompagnatore: il commissario Renè Rolla (Francesco Testi), suo ex-marito.I mafiosi organizzano un agguato a Tonio nel casolare di Mascalucia, ma lui riesce a salvarsi e a fuggire grazie all’intervento di Ricky, che ottiene il suo perdono. Intanto la Tripolina riesce a far evadere il figlio Ettore con la complicità di Erminia. Subito dopo incarica Ettore di uccidere uno degli stupratori di Venere, Luca Romeo. Il ragazzo viene ucciso nel maneggio in cui fa equitazione e la sua testa mozzata viene messa nell’auto del padre, che per il dolore si uccide.Tonio deve scegliere un’azienda che gli serva da copertura per portare i carichi di droga oltreoceano e opta per la “Liguorum De Nisi”, una ditta produttrice di limoncello che ha per capo il barone De Nisi (Ray Lovelock).

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 2

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 2

Tonio e la De Santis si aiutano scambiandosi le informazioni: lei gli procura un dossier dell’Interpol su Saro Ferlito, il boss soprannominato U’ burattinaio, e lui in cambio le rivela che a capo della cupola c’è Don Mancuso. Dalla De Santis Tonio apprende che Ferlito sta cercando di aiutare il nipote Billy (Carmelo Rosario Cannavò), piccolo trafficante di droga che vive a New York. Tonio persuade Ferlito a mandarlo da Billy e riesce a convincere anche lui che lo aiuterà.Nel frattempo la Tripolina, avvertita dello stupro di Venere da lei stessa e capendo che è stato Fortunato, si precipita a villa Di Venanzio in cerca della figlia, trovando Fortunato Nudo nella vasca da bagno questa gli domanda dov’è Venere, ma Fortunato la maltratta e la fa portare via dai suoi picciotti. Dopodiché si sbarazza del cadavere di Venere portandolo in un podere e simulando un suicidio per impiccagione, motivato dal dispiacere per essere stata stuprata. Quando il corpo viene ritrovato, la dottoressa De Santis intuisce che c’è qualcosa che non va e ottiene che venga eseguita un’autopsia.Sotto consiglio del parroco, Carmela si presenta dal fratello e viene accolta a braccia aperte, ma quando lei rivela di essere incinta di Tonio Fortebracci, Fortunato la chiude in camera e le dice che deve abortire. Nel frattempo a New York Tonio si guadagna il rispetto di Billy e del suo socio Tom Di Maggio (Eric Roberts) e dopo aver scoperto e ucciso una spia della polizia davanti a tutti, ha l’idea di mettere in tavola la sua lingua al capitano della polizia.Intanto Fortunato rivela ai capimafia che tutti i loro figli sono implicati quanto lui nello stupro di Venere De Nicola e Mancuso non può fare altro che cercare di rassicurare la Tripolina. Subito dopo il funerale di Venere la De Santis si reca a casa della Tripolina e le rivela l’esito dell’autopsia: Venere è stata violentata da diversi uomini ed è stata strangolata.

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 1

L’onore e il rispetto stagione 3 episodio 1

La storia riprende da dove si era interrotta la seconda stagione: Tonio Fortebracci (Gabriel Garko), dopo essere stato ferito dal giovane mafioso Fortunato Di Venanzio (Gabriele Rossi), entra in coma e viene assistito dal giudice De Santis (Alessandra Martines). Tonio si riprende poco dopo e la De Santis decide di metterlo sotto protezione temendo che sia nel mirino del clan di Fortunato, presieduto dal padrino Don Tano Mancuso (Mario Cordova), che sostituisce il defunto Fred Di Venanzio. In effetti Don Tano vuole sbarazzarsi di Tonio, che è divenuto collaboratore di giustizia e per eliminarlo si rivolge alla sua fidata amante e prostituta Concetta De Nicola, detta Tripolina (Giuliana De Sio), la quale vive con i suoi primi tre figli maschi, che addestra da anni a servire la mafia (il maggiore Ettore (Valerio Morigi) si trova in carcere, Giasone (Giulio Forges Davanzati) è il più sadico, Paride (Federico Maria Galante) è il più debole e Patroclo è un bambino dato in adozione), ed ha anche una figlia femmina, Venere (Adua Del Vesco), che ha mandato in un collegio di suore per consentirle una vita migliore della sua e tenerla lontana dall’ambiente in cui ha fatto crescere i suoi primi tre fratelli.Il piano di Don Tano non viene portato a compimento perché Tonio è già stato dimesso su ordine della De Santis, che lo ha spedito in una villetta fuori mano. Tonio, arrivato con la sua famiglia nella villa, decide di trovarsi un lavoro onesto, poiché è stanco delle guerre di mafia, e vuole vivere una vita tranquilla insieme alla bella e dolce vedova di suo fratello Santi, Melina (Cosima Coppola), che sta per sposare, a sua figlia Antonia ed a suo nipote Salvatore (la bambina inoltre, scoperto che Tonio è il suo vero padre, anche lei aveva chiesto a lui e a Melina di sposarsi, mentre loro si stavano baciando). Melina è contraria all’inizio, ma poi, vedendo la sua collaborazione con la giustizia, lo bacia appassionatamente e dolcemente e passano la notte insieme: finalmente, dopo dieci anni. Nel frattempo la sorella di Fortunato, Carmela (Laura Torrisi), che fino ad allora era stata custodita per un po’ dal parroco don Raffaele (Davide Lorino), scopre cosa ha fatto suo fratello e dopo aver avuto un mancamento apprende di essere incinta da parte di Tonio, per la loro ex-relazione