Il Clan dei Camorristi episodio 3

Il Clan dei Camorristi episodio 3

O’Malese (Giuseppe Zeno) fa sparire tutte le prove della sua colpevolezza, e manda un messaggio a Marino (Antonio Pennarella): lui e la sua famiglia sono condannati. Il giudice Esposito (Stefano Accorsi) però crede al pentito e decide di mettere sotto protezione lui e la sua famiglia.
Intanto Russo è latitante e sua moglie lo va a trovare, per metterlo al corrente delle novità. Scopriamo così che uno dei carabinieri è la talpa che informa O’Malese di tutti i movimenti degli inquirenti. Rosa nel mentre comunica al marito di essere incinta.
Qualcuno nel mentre fa arrivare in procura una lettera anonima che scredita il lavoro di Andrea sui crimini del clan e che ipotizza che dietro l’uccisione di Marco (Glen Blackhall) ci sia in realtà un delitto passionale e non la camorra. Il compito di informare Patrizia (Serena Rossi, qui la nostra intervista) tocca ad Adriano (Pio Stellaccio), che si chiede se non sia meglio non vedersi più, per evitare che i pettegolezzi in paese possano aumentare. Tra i due, infatti, sembra nascere qualcosa.
Durante la notte qualcuno scarica un camion di letame davanti alla porta di casa del giudice, con chiaro intento intimidatorio. La mattina seguente O’Malese telefona ad Antonio Ruggero (Carmine Recano), chiedendogli di tornare per far capire a tutti chi è che comanda. Ma il boss non ne ha alcuna intenzione.
L’avvocato di Russo fa visita ad Andrea, informandolo che Rosa è incinta, che è nullatenente e non sa dove andare.

Comments

comments

Precedente Il Clan dei Camorristi episodio 2 Successivo Il Clan dei Camorristi episodio 4