Il Clan dei Camorristi episodio 7

Il Clan dei Camorristi episodio 7

Poco dopo il suo arresto, durante il colloquio con il giudice Esposito (Stefano Accorsi), Ciccio Capuano (Francesco Di Leva) fa il nome di Zagali (Fabio Troiano) e di O’Malese (Giuseppe Zeno). Sono loro a tirare le fila di tutti gli affari della camorra. Lui è disposto a parlare, a raccontare tutto quello che sa, ma vuole una scorta. Per il momento Andrea gliela nega, volendo tenerlo sulle spine e farsi dire tutto quello che sa.
Russo intanto, che non è responsabile dell’arresto dell’amico, inizia a sospettare che a tradirlo siano stati proprio Zagali e Sorrentino (Daniele Russo, qui la nostra intervista). Per saperne di più manda il suo fidato D’Angelo (Gianluca Di Gennaro) a fare un po’ di domande in giro per Castello.
Capuano continua a parlare, e rivela quali sono stati gli affari tra O’Malese e Zagali: lo smaltimento dei rifiuti, gli appalti di centri commerciali e nuovi edifici al Nord, e soprattutto rivela che la camorra sta allungando le mani anche sugli appalti della TAV.
Sorrentino inizia a essere preoccupato per le mosse di O’Malese, che dopo l’arresto dell’amico non starà certamente con le mani in mano, e ancora di più per le elezioni alla Camera dei deputati, alle quali si vuole candidare e per le quali non vuole problemi.

Comments

comments

Precedente Il Clan dei Camorristi episodio 6 Successivo Il Clan dei Camorristi episodio 8